Descrizione del progetto occupazione

Progetto completo
progetto occupazionale.pdf
Documento Adobe Acrobat 420.7 KB

Solo pochi anni fa, la possibilità di essere collocati in un foyer era subordinata, insieme ad altri aspetti, al fatto che la persona fosse occupata in un’attività scolastica o lavorativa. Ad un certo punto però, non venivano praticamente più segnalati alla Fondazione ragazzi occupati in una qualsivoglia attività.

A volte poi, chi arrivava con una precaria occupazione lavorativa o scolastica, presto la perdeva.

Il Dipartimento dell’educazione, cultura e sport del Cantone, nell’ufficio della Direzione della Formazione Professionale, predispone un apposito corso di preparazione alla formazione professionale di base, rivolta a quei giovani (15-16 anni) che alla fine della scuola dell’obbligo non hanno ancora effettuato una scelta professionale o che denotano lacune nella loro formazione.
Tale formazione, della durata massima di un anno, prevede due curricoli formativi distinti:

  • pretirocinio di orientamento: assicurato in due apposite Scuole, incaricate di impartire lezioni di recupero, rispettivamente di seguire individualmente i singoli allievi e di organizzare per gli stessi degli stage pratici, allo scopo di consentire e incentivare l’inserimento nella formazione professionale di base;
  • pretirocinio di integrazione: assicurato da due Scuole professionali, incaricate di impartire lezioni teoriche e pratiche, finalizzate a colmare le lacune di formazione per rapporto alle prerogative culturali e operative a cui si rifà la formazione professionale di base che gli allievi intendono seguire.


La Divisione della formazione professionale in collaborazione con le casse disoccupazione hanno istituito delle misure attive, una è il semestre di motivazione (SEMO) per gli adolescenti tra i 16 e i 18 anni compiuti, l’altra è denominata “bilancio giovani” per i ragazzi fino a 25 anni. Programmi per giovani che hanno interrotto un contratto di tirocinio o una scuola a tempo pieno; che non hanno alcuna prospettiva d'inserimento in un progetto di formazione professionale o di studio. La finalità del servizio è quella di accompagnare il giovane partecipante a rientrare nel ciclo formativo ritrovando la propria strada verso una formazione professionale, attraverso un apprendistato o una scuola a tempo pieno. Al fine di garantire un sostegno in tempi brevi a tutti i giovani segnalati, l'offerta è suddivisa in due proposte della durata di 6 mesi: tempo pieno (5 giorni lavorativi) e accompagnamento individuale esterno agli stage (un incontro alla settimana).
All’incirca tra il 20-30% dei nostri ragazzi presentano delle difficoltà e non riescono a seguire queste misure, per tanto, alcuni vengono accolti a Spazio ADO, ma non sempre ci sono posti liberi e/o in taluni casi per questioni personali, del ragazzo, non sono collocabili in tale struttura.

Trovare una risposta alla domanda: - che facciamo fare a questi ragazzi? – è sempre stata problematica! Ci s’inventava lavoretti in foyer per “contenere i danni” e ci si affannava a trovare soluzioni sul territorio che come la Fondazione, mostrava i propri limiti.

Una delle domande che può nascere da riflessioni come quelle citate è: i nostri ragazzi sono in grado di lavorare nel “libero mercato”!
La risposta è: Probabilmente non tutti e non subito!
Ci sono stati vari fallimentari tentativi di costruire reti di datori di lavoro o reti all'interno delle scuole, sensibili al problema e disposti ad essere comprensivi e collaboranti nel sostenere ragazzi nei loro momenti di difficoltà. La nostra esperienza e quella di altre fondazioni ed associazioni che operano sul territorio sembrano evidenziare il fatto che la comprensione e la collaborazione sono create, coltivate e cresciute caso per caso. Vendere un label tipo Imprese integratrici, cioè imprese che comprendano, tollerino e sostengano i nostri utenti nelle loro difficoltà e permettano loro di crescere e maturare una sana “cultura del lavoro” forse è possibile ma solo con un lavoro costante che con il tempo porti ad una nuova cultura lavorativa più rispettosa dell’essere umano, dei suoi tempi e dei suoi bisogni.
Occorre inoltre ampliare e consolidare l’immagine della Fondazione anche al di fuori dei circuiti della socialità, ponendosi come validi partner per privati, artigiani e industrie.

Le esperienze positive sono quelle in cui il ragazzo ed il datore di lavoro o i docenti, vengono costantemente e spesso massicciamente sostenuti, al fine di portare più avanti possibile nel tempo e nella crescita, il lavoro o il percorso formativo intrapreso dal ragazzo.

Pretendere che i nostri ragazzi o parte di loro, siano immediatamente spendibili sull’attuale mercato del lavoro è utopico. A questi giovani mancano molteplici competenze legate al saper lavorare, acquisizione, quest’ultima, assolutamente indispensabile per accedere alla fase successiva: imparare un lavoro.
Inoltre, come detto, a volte, anche semplicemente occupare un ragazzo che già ha acquisito determinate competenze rappresenta per la Fondazione ed il territorio una sfida piena di ostacoli.
Il progetto, immaginando che sia limitato alla Fondazione, si rivolge agli utenti che non possono far capo a Spazio Ado perché non c’è posto. O perché anche quel tipo di offerta, per loro, è troppo strutturata.
È per chi necessita  di potersi sperimentare nel mondo del lavoro per sviluppare un senso di appartenenza, per aumentare la propria autostima e avere la possibilità di essere parte attiva e propositiva di un progetto. Per chi cerca un’attività temporanea per tenersi occupato e guadagnare qualcosa o per tutti coloro che necessitano di un passaggio intermedio, di una palestra in cui esercitarsi ed imparare a lavorare per essere presto più competitivi nel mondo del lavoro.

Potrebbe diventare una piattaforma di osservazione e valutazione che permetterà di indirizzare a servizi più idonei coloro i quali forse non potranno mai entrare a pieno titolo nel mondo del lavoro non protetto.

 

 

Fondazione Amilcare

Direzione

Via alla Campagna 2a

6900 Lugano

 

tel.: +41 91 973 47 70

 

email: info@amilcare.ch

Depliant Fondazione
Depliant2016.pdf
Documento Adobe Acrobat 319.6 KB


Oggetti di produzione ed in vendita a Spazio ADO

maggiori info

SHOP

seguici su: